Vesebo

 

 

Una cartolina per Ghezz

(uè per ingrandirla trascinala sul collegamento

così lo vedi in tutto il suo splendore)

 

Vesuvio e Cercola

 

 

O anime trafitte, o anime sconsolate, o voi che per l’amore portate nel cuore spade del dolore, non vi sorrida la speranza di salvarvi qui.
Qui amano anche le pietre: gli uomini sani s’ammalano d’amore e gli infermi ne muoiono.

Matilde Serao – Leggende Napoletane

Annunci

11 thoughts on “Vesebo

  1. Purtroppo nn ancora scrivo il seguito del racconto…mi manca l’ispirazione…No,non mi è capitato 😉 Chi è Varesi?^_^

  2. InaKea:Varesi…quello del tuo racconto x___x …il prof ^___^ utente anonimo:magari faresti bene a linkarti

  3. marò.. utente anonnimo accchi??? ma.. ma… ma te tu mi sa che mi devi spiegare un paio di cosupole..

  4. mi devi spiegare come finisce la storia.. io ho trovato un sogno.. ma in questo sogno succedono cose strane.. ci sono persone, sorelle, disegnatrici, imprenditori… pure un gatto. Un bel gatto. Ma… ma poi..

  5. Bhe… un so’ mica Sigmund!!! bha…va…ora ci penso eh…poi magari ci si cava qualkosa ^___^

  6. posso farti delle domande per capirci di piu’… 1.dove l’hai trovato questo sogno? ‘trovare’ non ‘fare’… bella cosa…trovare un sogno…

  7. i sogni son loro che trovano te. e tu ti ci ritrovi in mezzo, a viverlo da protagonista. O a volte ti lasciano in disparte, perché non c’è spazio per vivere due volte la magia della vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...