gli anni in cui eravamo distratti

… fatti

di pezzi di uomo

messi insieme

con pazienza orefice

braccia e orecchie conserte

eclissi parziale di occhi

camminavamo sul filo

con in bocca il cucchiaio

sul cucchiaio l’uovo

sull’uovo il peso del cielo.

Luciano Ligabue

E mi viene in mente una canzone…

oltre al pensiero di te che stai bene…

che …me l’han detto le mie tre monetine…

11. T’ai –  La Pace (con ‘sei al quinto posto’)

e mi attacco alle stelle che altrimenti si cade
e poi alzo il volume di questo silenzio che fa stare bene
e mi sa che sei quella che fa luce pian piano
chissà come ci vedi e chissà come ridi di quello che siamo
E mi attacco alla buccia di questa notte
e salto, salto ma rimango giù
La porta dei sogni
la porta dei sogni
la porta dei sogni chiudila tu
E mi attacco alle stelle tiro un pò a indovinare
mi predico un presente in cui non c’è niente se non respirare
e se proprio sei quella fatti almeno guardare
non sai quanto ci manchi non tornano i conti a doverti trovare
e mi attacco alla luce di questa notte
e salto, salto ma rimango giù
La porta dei sogni
la porta dei sogni
la porta dei sogni chiudila tu

…E’ che…. poi …’mi manchi’…

ma non so se sento la mancanza di ‘qualcuno di preciso’…

cos’è che mi manca?

una canzone… una voce…

io non so cos’è che mi manca…

‘ e questo non va bene…’

me lo dico da sola…

che bambina stupida sono…

che mi perdo in parole…

e cerco di dare un senso all’assenza…

e dopo le mie monetine tirerò per me…

e me sola…

sperando di riusire a capire…

di riuscire a capirmi…

 

 

Annunci

3 thoughts on “gli anni in cui eravamo distratti

  1. GIO, buongiorno…sto cercando di alzare il volume del silenzio anch’io, ma una voce continua a parlarmi…mi manca da morire…una voce continua a cantare…e io canto con lei. La porta dei sogni non me la chiude nessuno a me, non ho altro da fare che respirare…e ascoltare.

  2. Ciao… mi chiedevi come si pronuncia Chevere… Cevere! Come ciao che in spagnolo si scrive chao 🙂 Una curiosita’… il lago e’ quello di Bracciano??? Sai che quando non sono in Olanda io vivo a Trevignano? Un abbraccio anche a te! Elisabetta

  3. Marco:capisco benissimo…eh…a volte la porta dei sogni dovremmo chiuderla noi…almeno ‘far finta’ per la nostra mente contorta …^_______^ … sarebbe un inizio per smettere di star male… per smettere di ‘illudersi’ da soli…… un abbraccio… chevere:ciao!!!E grazie !!! il Lago è quello di Bolsena… mi è piaciuto davvero tanto…andarci domenica…non volevo schiodarmi dallo stare a fissarlo… io da tre anni (quasi) vivo a Firenze…e tra le tante cose adoro il mercatino che fanno qua a Santa Croce nel periodo pre-natalizio… il banchino degli Olandesi… è tra quelli che preferisco…ho persino gli zoccoli olandesi x______x…(portati da due mie amiche)…resto fissa a guardare le cose tutte merletti e pizzo che cuciono… ci passo intere serate a congelarmi il naso… sembro una lappone quando rientro al calduccio ^__________^ l’Olanda… mi piace…soprattutto per i tulipani e i mulini a vento (che somigliano ai fari nella forma)… un abbraccio forte forte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...