I miss…

alla continua ricerca di qualcosa…

stavolta è toccato alle conchiglie arancioni che con Ale …

da piccoli…

facevamo a gara a trovare…

gara non solo di quantità ma anche di grandezza…

stavolta solo una piccola …

piccola …

piccola…

conchiglia arancione dopo i miei millemila …:

‘possibile non ce ne sia una?!’…

com’è che tutte son diventate bianche?

stavolta avrei vinto…

io ho bisogno di un’anima solare…

I can’t make-up my mind…

Però al mondo esistono anche gli errori. E non sempre è dato capire ciò che accade.

promesso…

non ancora…

una volta ancora no…

Ma se c’è una cosa che m’indigna ancora di più, sono le persone prive di immaginazione. Quelle che T. S. Eliot chiamava <<gli uomini vuoti>>.
… Le temo e le disprezzo. Naturalmente, anche capire ciò che è giusto e sbagliato è importante. Ma nella maggior parte dei casi, ognuno col tempo può correggere i propri errori di valutazione. Se si ha il coraggio di riconoscere i propri errori, il più delle volte è possibile rimediare. Ma la ristrettezza di vedute, la rigidità di chi è privo di immaginazione ha una natura simile a quella dei parassiti.

stavolta ho ascoltato me…

aiutata dalla persona che più sa tenermi testa in questo periodo…

una persona con la (P) maiuscola…

che con me condivide…

e ride tanto…

e la voglia di andare oltre…

la voglia che ho di far avverare i miei desideri…

che non son chiusi da cassetti…

ma in una scatola…

a fiori rosa…

che appena apri…

li fa uscire e prender aria tutti insieme…

i sogni hanno bisogno di aria…

enjoyourself…

Un giorno nuovo in un posto nuovo.

e poi…

il bianco che prende il posto del grigio…

e io che mi sento pronta a scrivere…

ancora…

ciò che voglio…

per me…

Nevermind, just take me with you and forgive…

Cerco di riprendermi.Per farlo devo andare in cerca dei frammenti di me che sono sparsi qua e là e rimetterli al loro posto. Raccoglierli pazientemente, a uno a uno, come i pezzi di un puzzle in disordine.

che diventerà presto ‘noi’…

e scriveremo insieme…

mi racconterai mille fiabe…

e io ti racconterò quella per me più bella…

che mai è stata scritta…

tu aggiungerai i più bei pezzi…

racconteremo insieme…

scriveremo insieme…

ciò che per noi ancora non è stato detto…

ciò che per noi ancora non è stato fatto…

perchè…

The world’s a roller coaster
And I am not strapped in
Maybe we should hold with care
But our hands are busy in the air saying;

I wish you were here

chiudo l’occhio sinistro il mare…

chiudo l’occhio destro…

la sabbia…

abbiamo bisogno di un occhio destro …

e di un occhio sinistro…

 per vedere in completezza…

You do something to me that I can’t explain.
So would I be out of line if I said "I miss you"?

e noi saremo due…

e poi tre…

quattro…

cinque…

The day you were born, you were born free.
That is your privilege.

In dr
eams begin responsibilities.

Nei sogni cominciano le responsabilità.

Yeats

Tu hai paura del potere dell’ immaginazione. e ancora di più, hai paura dei sogni. Hai paura della responsabilità che potrebbe cominciare nei sogni. Però non puoi evitare di dormire, e se dormi, i sogni verranno. Quando sei sveglio puoi anche riuscire a controllare l’immaginazione. Ma non puoi mettere a tacere i sogni.

Il silenzio è una cosa che si ascolta.

nella vita c’è un punto in cui non si può tornare indietro. e poi c’è un punto, ma i casi sono molto più rari, in cui non è più possibile andare avanti. Quando questo accade, che sia un bene o un male, l’unica cosa che possiamo fare è accettarlo in silenzio. E’ così che viviamo.

 Il tempo si espande o si blocca in accordo con i movimenti del cuore.

e penso a te…

Eppure questo amore è più reale e lacerante di qualsiasi sentimento tu abbia mai provato. Però non ci sono vie d’uscita. impossibile pensare di trovarne. Ti sei perso nel labirinto del tempo. Ma in problema più grave è che il pensiero di uscirne non ti sfiora nemmeno. O sbaglio?

Tu che riesci ad andare oltre il mio letargo emotivo…

Ci sono troppe coincidenze. tante cose stanno iniziando a convergere, sempre più in fretta, verso un’ unica direzione.

E io…

No non ho ricordi. Dove il tempo non è necessario, non sono necessari neanche i ricordi.

©Murakami

©Incubus 

Annunci

10 thoughts on “I miss…

  1. pataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa… mi ha detto che non devo mettere on-line questi pensieri così belli… ci sto riflettendo… hihihi devo farle leggere solo alle persone che meritano… mmm… pata… mi sa che anche stavolta ha ragione…

  2. secondo me no. Anche perché è colpa tua se ho scritto un post che volevo tener per me, ora non è che tu puoi non scrivere i post etc ihihhihi

  3. utenteanonimo:Bè:sempre troppo dolce e gentile con me … siam mica parenti io e te?un bacio enorme cuginè!

  4. Kafka sulla spiaggia? Anch’io ho amato quel libro…come entrare in un sogno…complimenti per il tuo blog, è bello nell’estetica e anche nell’essenza.

  5. utente anonimo:… letto altro di Murakami? sai… Kafka bello… ma ha scritto anche di meglio… ho la fortuna che Murakami mi fa da accompagnatore in perodi particolari della mia vita e mi aiuta a vedere le cose da altri punti di vista avvicinandosi al mio modo di vedere e sentire le cose… bhè… grazie per i complimenti… e mi avrebbe fatti piacere una ‘firma’… ciau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...