angelgio

Dove comincia la tua responsabilità? Mentre tenti di dissipare la nebbia che offusca la tua coscienza, ti sforzi di capire dove sei. Cerchi di comprendere in che direzione si muove la corrente, di riafferrare l’asse del tempo. Ma ritrovare il confine tra sogno e realtà è impossibile. L’unica cosa certa è che ti trovi in una posizione molto delicata. Delicata e pericolosa. Sei stato trascinato dal flusso, prima di poter decifrare il significato e la logica della profezia. Come un villaggio lungo il fiume, travolto da un’inondazione. Tutti i segnali stradali sono sommersi sotto l’acqua. L’unica cosa che si vede sono i tetti anonimi delle case alluvionate.

Chiudi gli occhi, e inizia il tuo sogno. La dimensione del tempo è completamente sconvolta. La marea sale, sorge la luna.

stamattina ho sognato…

confondendo la realtà con il sogno…

tempo di regali…

ci  scambiavamo libri…

io non volevo una dedica sul mio libro scritta da te…

ma…

doveva essere così…

io sceglievo parole che ho dentro e le mettevo nero su bianco…

che suonano più o meno così…

"Quando riuscirai a capire qual’è la strada…

spero solo non sia troppo tardi…"

-Non so più cosa fare. non so neanch’io dove sto andando. Non capisco cosa è giusto e cosa è sbagliato. Se devo andare avanti o tornare indietro.

-Non fare nulla.
-Proprio nulla?
Annuisce.
-E’ per questo che ti sto portando in montagna.
-Ma lassù cosa dovrò fare?
-Ascolta il rumore del vento.

Se tutti moriamo o ci perdiamo è perchè il meccanismo del mondo si basa sull’estinzione e sulla perdita. Le esistenze di tutti noi non sono che immagini riflesse di questo principio. Il vento soffia. Ci sono venti impetuosi che spazzano via tutto, e venticelli leggeri che accarezzano. Ma ogni vento prima o poi si disperde e scompare. il vento non ha sostanza. E’ solo un modo per definire lo spostamento dell’aria. Ascolta attentamente …

Il mare … La cosa bella è che ovunque arriva lo sguardo, non trovi niente.

Ora che ho predisposto tutto, la mia paura non è più così forte. Naturalmente sono teso. Ma il mio cuore ha di nuovo un battito regolare. A spingermi è la curiosità. Mi interessa sapere cosa c’è in fondo a quel sentiero. anche se non dovesse esserci nulla, preferisco saperlo. Devo saperlo. Avanzo senza esitare, un passo dopo l’altro, sforzandomi di imprimermi bene nella memoria tutto ciò che vedo.

"La vera risposta non può essere espressa in forma di parole".

…così…

io ho deciso…

presto parto.

perchè devo vedere…

TE.

angelGIO

©Murakami

photo ©angelGIÖ

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...